3.12.12

Il Tribunale EU nega la condivisione di Informazioni sulla BCE richieste da un giornalista Britannico

Stranamente  o non stranamente nessuno degli organi di informazione ne parla, ma il tribunale Europeo
ha supportato la volonta' della BCE di negare l'accesso a documenti informativi riguardo la situazione in Grecia.
Secondo la sentenza  CAUSA T  590/10.

In una situazione del genere mai più come adesso la gente chiede chiarezza sull'Europa e sulle sue discutbili strategie economiche che finora non sembrano avere aiutato le nazioni.

Di fronte alla richiesta di un giornalista Inglese di potere accedere ad un paio di Documenti importanti della BCE relativi al caso Grecia. 
La Bance Centrale , seconndo i giudici del tribunale europeo, è leggittimata a tenere segreti dei documenti e negarne l'accesso.
La Motivazione ?
Per il pericolo di "pregiudizio" alla politica economica Europea.

... Cosa ne pensi ? Sopratutto della motivazione ? Non sembrano avere molta fantasia adducendo solo ad un pregiudizio di cui nemmeno la peggiore vittima userebbe.

Questo blog ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62 non rappresenta una testata giornalistica in quanto il blog sarà aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Alcuni articoli, video e immagini qui inseriti sono tratti da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo e saranno subito rimosse. Redatto secondo l'articolo 21 della costituzione italiana - articolo 19 Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo - articolo 10 Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali. Si precisa che articoli, comunicazioni... e quant'altro vengono pubblicati non in base ad una adesione ideologica o morale.
Questo Blog è ad uso amatoriale e privato.
Questo Blog usa Banner eadv e Adsense.
DISCLAMER E PRIVACY
NOTE SUL COPYRIGHT: Il materiale pubblicato su lagrandeopera.blogspot.com può essere copiato solo se con link attivo (cliccabile ), e sia liberamente e gratuitamente accessibile.