12.6.13

L'ARTE MODERNA ERA UN'ARMA "CULTURALE" DELLA CIA

Pollock, Convergence, 1952
Per decenni nei circoli d'arte girava come fosse una voce o uno scherzo, ma ora si conferma come un dato di fatto. La Central Intelligence Agency ha utilizzato l' arte moderna americana - comprese le opere di artisti come Jackson Pollock, Robert Motherwell, Willem de Kooning e Mark Rothko - come "arma" nella guerra fredda. Alla maniera di un principe del Rinascimento - tranne di aver agito in segreto - la CIA ha favorito e promosso pittura espressionista astratta americana in tutto il mondo per più di 20 anni.
( l'Arte, l'Artista e persino la gente che li venerava, erano tutto un teatrino )



 
La connessione è improbabile. Negli anni 1950 e 1960, quando la grande maggioranza agli americani non piaceva o addirittura disprezzava l'arte moderna - il presidente Truman ha riassunto il punto di vista popolare quando ha detto: "Se è arte, allora io sono un ottentotto".  


Per quanto riguarda gli artisti stessi, molti sono stati ex-Comunisti, appena accettabili nell'America dell'epoca Maccarista, e non di certo il genere di persone che normalmente sono suscettibili nel ricevere l'appoggio del governo degli Stati Uniti.
Perché la CIA li supportava?
Perché nella guerra di propaganda con l'Unione Sovietica, questo nuovo movimento artistico potrebbe essere presentato come prova della creatività, della libertà intellettuale e del potere culturale degli Stati Uniti. L' Arte russa,invece, legata nella camicia di forza ideologica del comunismo, non poteva competere.




L'esistenza di questa politica, voceferata e contestata da molti anni, è stata ora confermata per la prima volta da ex funzionari della CIA.
Di nascosto dagli "artisti", la nuova arte americana è stata segretamente promossa nell'ambito di una politica nota come "guinzaglio lungo" - accordi analoghi in qualche modo con la CIA tramite il  sostegno indiretto della rivista Encounter, a cura di Stephen Spender.La decisione di includere la cultura e l'arte nell'arsenale della Guerra Fredda degli Stati Uniti è stata presa non appena la CIA è stata fondata nel 1947.



Costernata dalla propaganda del comunismo che

affermava come l’Occidente non aveva ancora molti intellettuali e artisti di rilievo, la nuova agenzia ha istituito una divisione, la ‘Propaganda Assets Inventory’, che al suo apice influenzò più di 800 giornali, riviste ed organizzazioni di informazione verso il pubblico. Alcuni hanno ironizzato sul fatto che era come un juke-box: quando la CIA spingeva un pulsante, si sentiva qualsiasi brano che voleva suonare in tutto il mondo.

Hanno scherzato sul fatto che era come un jukebox Wurlitzer: " quando la CIA preme un pulsante si poteva sentire qualunque melodia/gruppo che voleva suonare in tutto il mondo.
"
Il prossimo passo fondamentale è venuto nel 1950, quando L' Organizzazione Divisione Internazionale (IOD) è stata istituita sotto Tom Braden.

 

Fu questo ufficio che ha sovvenzionato la versione animata di George Orwell Animal Farm, che ha sponsorizzato artisti jazz americani, recital lirici, e il famoso programma itinerante internazionale della Boston Symphony Orchestra. I suoi agenti sono stati collocati nel settore della cinematografia, nelle case editrici, anche come scrittori di viaggio per le celebri guide Fodor.

E, ora sappiamo, hanno  promosso il movimento anarchico d'avanguardia americano dell' espressionismo astratto.
Inizialmente, i tentativi più aperti sono stati fatti per supportare la nuova arte americana.
Nel 1947 il Dipartimento di Stato ha organizzato e pagato per una mostra internazionale itinerante dal titolo "Advancing American Art", con l'obiettivo di confutare le idee sovietiche che pensavano l'America fosse un deserto culturale. Ma lo spettacolo ha provocato indignazione in casa, spingendo Truman a fare la sua osservazione ottentotti e un membro del Congresso a dichiarare: ". Sono solo un americano muto che paga le tasse per questo genere di spazzatura" Il tour fù annullato.


Il governo degli Stati Uniti ha ora di fronte un dilemma. Questo filisteismo, combinato con le denunce isteriche di Joseph McCarthy su tutto ciò che era d'avanguardia o non ortodosso, era profondamente imbarazzante. E' screditata l'idea che l'America era una sofisticata democrazia ricca di cultura. Ha inoltre impedito al governo degli Stati Uniti di consolidare il cambiamento di supremazia culturale da Parigi a New York a partire dal 1930.


A questo punto la nuova agenzia, avvalendosi principalmente dei laureati a Yale e ad Harvard, molti dei quali hanno scritto romanzi o critiche d’arte nel tempo libero; era un paradiso di liberalismo rispetto a un mondo politico dominato da McCarthy o dall'FBI di J. Edgar Hoover.
Se una istituzione ufficiale è stata in grado di celebrare la raccolta dei leninisti, trotzkisti e bevitori pesanti che costituivano la Scuola di New York, questa è stata la CIA.

Fino ad ora non vi è era la prova per dimostrare che questo collegamento era vero, ma per la prima volta un ex alto ufficiale, Donald Jameson, ha rotto il silenzio. Si, dice, l'agenzia ha visto l’espressionismo astratto come un'opportunità, e corse con esso.

 Sì, dice che l'agenzia ha visto nell' espressionismo astratto un'opportunità, e sì, ha funzionato."Per quanto riguarda l'Espressionismo Astratto, mi piacerebbe poter dire che la CIA ha inventato solo per vedere cosa succede a New York, e al centro di SoHo l' indomani!" , ha scherzato. "Ma penso che quello che abbiamo fatto veramente è stato di sottolineare e far riconoscere la differenza. ( con la cultura Russa).


Si è riconosciuto che l'espressismo astratto era il tipo di arte che ha mostrato al mondo il  realismo socialista sembrare ancora più stilizzato e più rigido e limitato di quanto non fosse.


E questo rapporto è stata sfruttato
in alcune delle mostre.

"In un certo senso la nostra strategia è stata aiutata da Mosca stessa perché Mosca in quei giorni era molto feroce nella sua denuncia di ogni tipo di non conformità ai propri schemi molto rigidi.[...]"
 
Per perseguire il suo interesse segreto nell' " Arte di Avanguardia "  in America , la CIA doveva essere sicura che il suo patrocinio non sarebbe stato scoperto.(Occorreva maestria per potere patrocinare qualcuno che caratterialmente si presentava come tutt'altro che amico del governo, figurarsi della CIA)Questo è stato il "guinzaglio lungo".Il fulcro della campagna della CIA divenne il Congress for Cultural Freedom, un vasto raduno di intellettuali, scrittori, storici, poeti e artisti che è stato istituito con i fondi della CIA nel 1950 e gestito da un agente della CIA.

E 'stata la testa di ponte da cui la cultura è stata protetta contro gli attacchi di Mosca e dei suoi "compagni di viaggio" in Occidente.


Al suo apice, aveva uffici in 35 paesi e ha pubblicato più di due dozzine di riviste, tra cui Encounter.


Articolo completo: http://www.independent.co.uk/news/world/modern-art-was-cia-weapon-1578808.html
Fonte: RedIceCreation - http://albertis-window.com/2013/04/modern-art-as-cia-weapon/
Traduzione Lagrandeopera.blogspot.com  Facebook Page: La Grande Opera

Questo blog ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62 non rappresenta una testata giornalistica in quanto il blog sarà aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Alcuni articoli, video e immagini qui inseriti sono tratti da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo e saranno subito rimosse. Redatto secondo l'articolo 21 della costituzione italiana - articolo 19 Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo - articolo 10 Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali. Si precisa che articoli, comunicazioni... e quant'altro vengono pubblicati non in base ad una adesione ideologica o morale.
Questo Blog è ad uso amatoriale e privato.
Questo Blog usa Banner eadv e Adsense.
DISCLAMER E PRIVACY
NOTE SUL COPYRIGHT: Il materiale pubblicato su lagrandeopera.blogspot.com può essere copiato solo se con link attivo (cliccabile ), e sia liberamente e gratuitamente accessibile.