11.7.13

TELECOM: CELLULARI E NOTEBOOK LEGGERANNO LE VOSTRE EMOZIONI

Ricordate questo articolo in cui presentavamo il progetto Verizon di riconoscimento facciale/linguaggio del corpo attraverso i suoi nuovi televisori ?

Adesso abbiamo 'Ebuzzing Index', sviluppato in collaborazione con il MIT, per analizzare le emozioni espressive degli utenti durante la visione di advertising di lancio del nuovo format commerciale.

Telecom Italia e Ebuzzing hanno concluso la sperimentazione che permette di rilevare la soddisfazione dell’utente analizzando le espressioni facciali.
Si tratta di una partnership che ha consentito a Telecom Italia di essere la prima azienda in Europa ad aver sottoposto i propri contenuti pubblicitari ad un’analisi emozionale qualitativa.

L’Emotional Tracker è un innovativo strumento per la valutazione del tasso di gradimento di un utente. Il suo utilizzo, inoltre, rappresenta un’opportunità per dilatare l’esperienza dello user che non sarà soggetto ad un’analisi invasiva poiché l'utente potrà decidere se attivare la video-camera per consentire il monitoraggio delle sue espressioni del viso. (?)

“Sappiamo come le emozioni giocano un ruolo fondamentale e centrale nella viralità di un video - Andrea Febbraio, co-founder & VP Sales - e per la prima volta grazie a questo strumento innovativo è possibile ‘leggere’ il viso degli utenti per capire in tempo reale l’emozioni suscitate dal video e misurarne la performance grazie al confronto con oltre 10.000 Facial Expression inserite nel database. Sembra fantascienza invece la realtà spesso supera la fantasia”. 

La sperimentazione del tracker “Ebuzzing Index” - sviluppato in collaborazione con il MIT (Massachusetts Institute of Technology) - è stato annunciata lo scorso 15 maggio in occasione dell’I-Strategy di Hague in Olanda e ha rilevato che il video ha sortito emozioni positive e di stupore che si sono accentuate nella parte centrale della storia su un doppio target - prevalentemente femminile - compreso tra i 14 e i 24 anni e tra i 30 e i 38 anni.



Massachusetts Institute of Technology
Responsabile Advertising Consumer - L’esigenza di ricercare continuamente nuove soluzioni per migliorare l’offerta e i messaggi dei video online, non solo in ambito pubblicitario, è una delle priorità per Telecom Italia - ha poi continuato - considerando che nel solo mese di marzo, Audiweb ha rilevato 68 milioni di video fruiti su Internet e che oltre 6,5 milioni sono gli utenti che hanno visualizzato almeno un contenuto video.

E’ per questo motivo che stiamo riservando una particolare attenzione a questo settore al fine di garantire ai nostri utenti un’offerta sempre migliore attraverso linguaggi di comunicazione corretti”.

Anche la Apple ha recentemente brevettato un sistema di riconoscimento facciale per iOS, quindi ci aspettiamo che questi "sensori" saranno presto presenti in qualsiasi dispostivo con delle cam.

Un consiglio quindi, usate un piccolo quadratino adesivo sulla cam, almeno quella frontale


Articoli consigliati:

La Televisione ti SPIA ed Impara da Te! (art+video)

IL TUO CELLULARE E' PIENO DI SPYWARE - Metodi e Soluzioni - Hack Android


Questo blog ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62 non rappresenta una testata giornalistica in quanto il blog sarà aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Alcuni articoli, video e immagini qui inseriti sono tratti da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo e saranno subito rimosse. Redatto secondo l'articolo 21 della costituzione italiana - articolo 19 Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo - articolo 10 Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali. Si precisa che articoli, comunicazioni... e quant'altro vengono pubblicati non in base ad una adesione ideologica o morale.
Questo Blog è ad uso amatoriale e privato.
Questo Blog usa Banner eadv e Adsense.
DISCLAMER E PRIVACY
NOTE SUL COPYRIGHT: Il materiale pubblicato su lagrandeopera.blogspot.com può essere copiato solo se con link attivo (cliccabile ), e sia liberamente e gratuitamente accessibile.