21.3.14

Il Messaggio Massonico nel film "La Grande Bellezza" ! Video, Domande e Riflessioni

Sul film di Sorrentino La Grande Bellezza , si è discusso parecchio, sia per i  vecchi contatti politico-massonici che legano il regista, sia per  l'alto numero di simboli presenti all'interno della pellicola.

Il film infatti è stato da un importante rampollo della dinastia Letta, il cugino dell’ex premier.




E c'è anche un grazioso riferimento a Messina Denaro nel film, sotto il nome di Giulio Moneta.
Ma lo vedremo poco più avanti.


Ma nessuno almeno sinora aveva mai notato che il film potesse contenere un chiarissimo messaggio massonico che incita al risveglio e alla consapevolezza "delle proprie radici".

Andiamo con ordine:
Il film si apre nei confronti dei suoi stessi intenti con una citazione di Louis-Ferdinand Céline della sua opera più famosa, Viaggio al termine della notte, che è un’esplorazione cupa e nichilista della natura umana e delle sue miserie quotidiane:
Viaggiare, è proprio utile, fa lavorare l’immaginazione. Tutto il resto è delusione e fatica. Il viaggio che ci è dato è interamente immaginario. Ecco la sua forza.
Va dalla vita alla morte. Uomini, bestie, città e cose, è tutto inventato. È un romanzo, niente altro che una storia fittizia. Lo dice Littré, lui non si sbaglia mai.
E poi in ogni caso tutti possono fare altrettanto. Basta chiudere gli occhi.
È dall’altra parte della vita.
A suon di cannone la prima scena si apre con: " ROMA O MORTE " al Gianicolo in Roma.
Il messaggio non è certo questo, andiamo avanti..


Il film da qui in poi , tralasciando una decina di riferimenti simbolici, (fra cui un riferimento alle Scie Chimiche) è un susseguirsi di scene che raccontano esattamente la visione cupa e nichilista della societa' moderna, i cui valori sono andati perduti per fare spazio ad una sempre più prominente società dello spettacolo.

Lungo questo percorso, alla fine della pellicola appare un'anziana donna, con vesti di suora, che suggerisce l'importanza delle "RADICI".

Ora avete presente la scena di cui si parla ? Vi presento la sequenza qui sotto:



SCUSATE L'ASSENZA DEL VIDEO. YOUTUBE LO HA RIMOSSO.
VERRA' SOSTITUITO AL PIù PRESTO SU UN'ALTRA PIATTAFORMA.

Adesso osserviamo cosa si trova su uno dei tanti blog/siti di Associazioni Massoniche
circa la leggenda del volo dei Fenicotteri:

Un volo di fenicotteri a cuneo che si staglia nel celo di Roma illuminato dal un sole nascente che incendia di luce il Colosseo. 
Fonte:  http://www.liberimuratori.com/?p=22



Sembra si tratti proprio della stesso passo tradotto in immagini all'interno del film.
Un volo di Fenicotteri, all'alba, di fronte al Colosseo!

Frame del film "La Grande Bellezza"

Presso gli antichi romani, questo uccello era il simbolo dell'altruismo e della generosità spinta fino all'estremo sacrificio della propria vita. Secondo la leggenda, infatti, la femmina del pellicano in mancanza di cibo si strappa la carne dal petto per sfamare i suoi piccoli


Leggiamo dal sito: ASSOCIAZIONE LIBERIMURATORI 
Il volo del gruppo di uccelli è l'immagine della Loggia che percorre il suo viaggio iniziatico. Il primo fenicottero è colui che, tagliando l' aria ed decidendo la direzione del volo, compie lo sforzo fisico ed intellettuale maggiore e simboleggia il Maestro Venerabile: un fr\che si assume per un tempo limitato ed in maniera libera, per il bene della collettività  della quale è partecipe, la responsabilità  e lo sforzo maggiore.
[...]
Gli uccelli che migrano stanno a simboleggiare anche il nostro continuo movimento nella ricerca del progresso e del nuovo nella libertà  del cielo dove nessuna strada e’ tracciata, se non la direzione che il nostro istinto, e l’esperienza esoterica delle innumerevoli generazioni che ci hanno preceduto, ci indicano.

La volata a cuneo rappresenta simbolicamente la squadra con la sua apertura rigida, che normalmente assume il gruppo durante i lunghi trasferimenti, ed il compasso con la sua apertura variabile nei momenti in cui si cambia la direzione o in quelli in cui il vento, troppo forte o debole, consiglia il cambiamento per ridurre lo sforzo o per sfruttarne la portanza.

Il sole dell' alba è quello dell' Oriente verso il quale i fr\massoni volgono il loro sguardo nel momento in cui, all' inizio dei lavori, il primo sorvegliante apre il “libro della legge”, una delle tre luci maggiori, e vi sovrappone la squadra ed il compasso.

Il Colosseo rappresenta Roma, la Città  Eterna!, nella quale speriamo di rincontrarci per la Gran Loggia del 2010, in una nuova atmosfera di fratellanza, di gioia, di unione e di pacificazione.
ASSOCIAZIONE LIBERIMURATORI

IL PRESIDENTE

(Fernando Ferrari)

Nel secondo dopoguerra la Massoneria in Italia ebbe l'appoggio di quella americana, ma gli ideali che l'avevano caratterizzata nel passato erano sostituiti dalla ricerca del potere ideologico e politico.

                              Poniamoci delle domande:
 

- Quale Messaggio è intriso all'interno della pellicola ?

- A Quali radici importanti si fa riferimento , considerando anche l'inizio del film: ROMA O MORTE ?


- Perchè il film comincia con l'acqua in una piccola fontana di Roma e finisce con il grande mare aperto che il protagonista vede sempre sul suo tetto ?



- Potrebbe essere un messaggio della Massoneria Italiana che invita ad un ritorno alle radici date le attuali "lotte interne" fra massoneria Italiana e Anglo-Sassone ?

- Perchè hanno fatto vincere l' Oscar a questo film? Chi gestisce gli Oscar ha approvato il Messaggio ?


Per chiunque voglia rispondere..

                               Considerando anche che:

Il film è stato prodotto da un importante rampollo della dinastia Letta, il cugino dell’ex premier.

Si chiama Giampaolo Letta, è uno dei quattro baroni del cinema italiano il cui compito principale consiste nell’impedire che in Italia esista e si manifesti il libero mercato multimediale, mantenendo un capillare controllo partitico dittatoriale sull’industria cinematografica. E’ l’amministratore delegato della Medusa film, il cui 100% delle azioni appartiene a Mediaset.

Il vero oscar, quindi (in Usa conta il produttore, essendo il padre del film) lo ha vinto Silvio Berlusconi, al quale va tutto il merito per aver condotto in porto questo business nostrano.
Ma nessuno in Italia lo ha detto.
E’ un prodotto PDL-PD-Lega Nord tutti insieme appassionatamente.
Fonte: http://sergiodicorimodiglianji.blogspot.it

P.S. Avete notato che GIULIO MONETA ,  il personaggio misterioso arrestato dalla DIA alla fine del film, è tanto simile a MESSINA DENARO ?
Sembra un chiaro riferimento: Messina / Denaro
Nel film il personaggio dice di "mandare avanti il paese".


Vi lascio con un frame del film "La Grande Bellezza" : ALLARME PER ToTTI (allarme per tutti ? )


Un abbraccio complice
Lagrandeopera.blogspot.it
https://www.facebook.com/pages/La-Grande-Opera/125356767622567?fref=ts
Questo blog ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62 non rappresenta una testata giornalistica in quanto il blog sarà aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Alcuni articoli, video e immagini qui inseriti sono tratti da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo e saranno subito rimosse. Redatto secondo l'articolo 21 della costituzione italiana - articolo 19 Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo - articolo 10 Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali. Si precisa che articoli, comunicazioni... e quant'altro vengono pubblicati non in base ad una adesione ideologica o morale.
Questo Blog è ad uso amatoriale e privato.
Questo Blog usa Banner eadv e Adsense.
DISCLAMER E PRIVACY
NOTE SUL COPYRIGHT: Il materiale pubblicato su lagrandeopera.blogspot.com può essere copiato solo se con link attivo (cliccabile ), e sia liberamente e gratuitamente accessibile.